• Davide..curioso di Natura

La savana dopo il tramonto

Aggiornato il: 21 dic 2018

La notte è l'intervallo di tempo compreso tra il tramonto e l'alba, momento della giornata in cui tutto si trasforma, rendendo la savana un luogo ancor più magico e affascinante.

La notte influisce su tutti gli esseri viventi, ad esempio le piante di notte non compiono fotosintesi, gli animali diurni si riposano e quelli notturni si attivano e iniziano la caccia.

Poter svolgere safari notturni, cercando i timidi ed elusivi animali che la popolano, è davvero un'esperienza emozionante ed un privilegio, visto che in molte riserve e parchi nazionali non è consentito.

In Sudafrica, nella splendida riserva di Thornybush dove svolgo il mio lavoro di Resident Guide, ogni giorno almeno una mezz'ora del game drive (safari) pomeridiano si svolge nella fantastica cornice della savana notturna, dove le ombre, le stelle e i suoni esaltano le percezioni dei nostri sensi e dove grazie alla professionalità di ranger e tracker si possono incontrare straordinarie creature.

Questi safari si svolgono in sicurezza su vettura 4x4 ed uno strumento fondamentale di ricerca è la Spot lite, una lampada potente, guidata dal Tracker, la figura professionale esperta di tracce che spesso vediamo seduta sul cofano dei fuoristrada da safari.


Il Traker

Spot lite in azione in safari notturno

Utilizzare la spot lite (lampada) è un lavoro di grande responsabilità e non è affatto semplice! se si è troppo lenti o troppo veloci si rischia di perdere gli avvistamenti e, se non si riconoscono in fretta gli animali incrociati dal raggio luminoso, si rischia di abbagliare quelli sbagliati (come ad esempio le antilopi, gli elefanti, i licaoni) che possono spaventarsi e disperdersi.

I Tracker a Thornibush sono dei professionisti ben formati, molto sensibili e, grazie a movimenti fluidi e precisi, intercettano solo l' “eyeshine” (dall’inglese: “luccichio dell’occhio”) degli animali notturni. Questo luccichio è la luce restituita dalle pupille dell'animale che può avere diverse colorazioni (bianco, giallo, rosa, rosso, verde e blu), che variano a seconda del tipo di Tapetum lucidum e dei minerali che costituiscono la sua superficie riflettente.

Cos'è il Tapetum lucidum (dal latino: “tappeto lucido”)? è uno strato riflettente, come un catarifrangente, che si trova dietro la retina (in alcuni casi anche all’interno della stessa) in grado di aumentare le capacità visive in condizioni di bassa luminosità, sfruttando il fenomeno fisico dell'interferenza costruttiva, aumentando quindi la quantità di luce che passa attraverso la retina.

Per fare un esempio concreto, nel gatto, il Tapetum lucidum aumenta la sensibilità della visione del 44%, permettendogli di vedere la luce che è impercettibile agli occhi umani. Affinchè sia efficace il tappeto lucido, è necessario che ci sia una, seppur fioca, fonte luminosa, infatti la totale assenza di luce lo rende completamente inutile.

Questo adattamento alla vita in ambiente fioco caratterizza numerosi vertebrati, anche marini, ma non è presente nell'uomo e in molti altri primati.


Analizzato quali tecniche permettono di individuare e osservare la vita notturna in savana, non ci resta che parlare di quali animali possiamo incontrare a Thornybush e per fare questo lascio spazio alle immagini di alcuni miei incontri di quest'anno.


Buona visione e per qualsiasi informazione non avete che da chiedere info@davidecuriosonatura.com





246 visualizzazioni
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now